Viale Enrico De Nicola, 79, 00185 Roma

+390639967700

Un leone è fondamentalmente un gatto

Solo un po’ più grande, più selvaggio e più irritabile

Allo stesso modo le Terme di Diocleziano sono solo terme ma sono le più grandi mai costruite a Roma e racchiudono una sezione epigrafica da capogiro

Il grandioso impianto termale fu iniziato nel 298 dall’Imperatore Massimiano e aperto al pubblico nel 306. Posto sul colle Viminale, occupava quasi 14 ettari e potevano accogliere fino a 3.000 persone contemporaneamente, in un percorso che si snodava tra palestre, biblioteche, una piscina scoperta di oltre 3500 metri quadrati e altri ambienti che costituivano il cuore di ogni impianto termale: il frigidarium, il tepidarium  e il calidarium.

Parte del perimetro è oggi occupato dalla chiesa di Santa Maria degli Angeli, infatti, nel 1561 Pio IV decise di trasformare una parte delle terme in basilica, con annesso convento, e affidò il progetto a Michelangelo. Nel 1889 il complesso divenne una delle quattro sedi del Museo Nazionale di antichità romane e vi furono conservate diverse collezioni archeologiche, vari reperti provenienti da diversi scavi e soprattutto una raccolta di testi scritti su vari supporti dall'VIII sec. a.C. al IV d.C.

Le Terme, che furono costruite per servire i popolosi quartieri del QuirinaleViminale ed Esquilino, e per la loro realizzazione fu smantellato un intero quartiere, ora sono oggetto di un processo di restauro, che ha finora permesso la riapertura di una parte del complesso monumentale e di due sezioni espositive di un articolato museo.

Il visitatore può dunque, oltre al percorso museale di visita, godere anche della sontuosa e imponente Aula Decima

all'interno della quale sono esposte la grande tomba dei Platorini e altre due tombe a camera provenienti dalla Necropoli della via Portuense. E anche possibile approfittare della sala multimediale, che ospita un'installazione di realtà virtuale che consente l'esplorazione delle ricostruzioni di monumenti e siti lungo l'antica via Flaminia, tra i quali la Villa di Livia a Prima Porta.

Durante la visita vi consiglio di soffermarvi un po’ di più nello scenografico Chiostro del Michelangelo, un’incredibile oasi di calma e riposo nel cuore frenetico di Roma, veramente un’isola di tranquillità tra pace e cultura. Si trova inViale Enrico De Nicola, 79, vicinissimo a stazione Termini, quindi raggiungibile facilmente con la metropolitana e con qualsiasi altro mezzo pubblico.

Vi ricordo che il costo del biglietto è di € 10,00 ed è valido per 3 giorni e comprende anche anche qli altri 4 siti del Museo Romano.

Aperto dal martedì alla domenica dalle 9:00 alle 19:45

La biglietteria chiude un’ora prima. Per informazioni o prenotazioni il numero è +390639967700

Per l’acquisto dei biglietti online il sito ufficiale è www.coopculture.it

Google Map

Google Street

Luoghi da visitare vicino a Terme di Diocleziano