Via delle Botteghe Oscure, 31, 00186 Roma

+39 06 3996 7700

C’è un posto a roma

Dove si può comprendere realmente l’immenso patrimonio che ancora oggi si nasconde sotto i nostri piedi e che sarebbe visibile solo portando via tutti i nostri bei palazzi moderni

La Crypta Balbi è un museo unico nel suo genere, è un complesso collegato all’antico teatro di Balbo, fatto costruire e inaugurato nel 13 a.C. da Lucio Cornelio Balbo. La sede del museo è costituita da un intero isolato del centro storico di Roma, racchiuso tra via delle Botteghe Oscure, via dei Polacchi, via dei Delfini e via Caetani, che nei secoli ha visto diversi usi e insediamenti.

L’eccezionalità di questo museo, che è aperto dal 2000, è data dal fatto che sorge sulla stessa area archeologica di cui fanno parte gli edifici del museo stesso. E' la quarta delle sedi del Museo Nazionale Romano, con Palazzo Massimo, Palazzo Altemps e le Terme di Diocleziano. La Crypta Balbi era in origine un vasto porticato annesso al teatro di Lucio Cornelio Balbo e rappresenta una straordinaria testimonianza dell'evoluzione della società romana e del paesaggio urbano dall'antichità al XX secolo.

Vent'anni di scavi e ricerche

Hanno portato alla luce, una serie di trasformazioni e riusi dello stesso monumento, che aiutano a comprendere i costumi sociali e le attività economiche durante l'oscuro periodo che segna il passaggio dall'antichità al Medioevo. La visita comprende un tragitto fra vari edifici e un’esposizione su più piani, ognuno dei quali rappresenta un periodo storico. Lungo il percorso troverete pannelli informativi molto ben fatti e, che illustrano la trasformazione di questa zona di Roma nell'arco di 2 millenni.

Un modo unico per rivivere le varie epoche da quella romana ai giorni nostri e restare affascinati dalla ricostruzione di tutti i periodi storici tramite gli strati archeologici. Insieme ai materiali recuperati negli scavi della Crypta, come vasellame di varie epoche, utensili e frammenti architettonici, sono esposti anche reperti provenienti dalle collezioni storiche del Museo Nazionale Romano.

Sono stati da poco aperti ai visitatori gli scavi dell'esedra del teatro, dove si possono individuare i vari riutilizzi del luogo

Sono inoltre visitabili le cantine, dalle quali si possono osservare le strutture della cripta e di un monumento destinato alla distribuzione gratuita del grano. Sarebbe bello se tutti i musei fossero organizzati così, con la collezione che trova spazio direttamente dentro l'edificio in cui è stata rinvenuta! Veramente da non perdere, anche perché col costo unico di €10,00 potrete visitare anche gli altri tre importantissimi Musei Romani.

Google Map

Google Street

Luoghi da visitare vicino a Crypta Balbi

0.22 KM
0.26 KM