Via di Ponte Salario, 00199 Roma

+39 06 3996 7800

Se state desiderando una bella giornata immersi nella natura

Magari sdraiati sotto alberi secolari con uccellini che cinguettano e scoiattoli che saltellano da un ramo all’altro e pensate che in una città caotica come roma non si possa fare, vi sbagliate

Dovete andare assolutamente a villa ada, con i suoi 180 ettari di superficie, è, dopo villa panphilj

Il secondo più grande parco pubblico della capitale. Si trova nella zona settentrionale della città e occupa lo spazio compreso tra i fiumi Aniene e il Tevere, comprende anche i resti di Antemnae, una delle più antiche città del Lazio sorta sul monte omonimo dinanzi alla confluenza tra il Tevere e l'Aniene. (Antemnae viene da ante amnem, "davanti al fiume"). Nella zona di Villa Ada si trovano anche le interessanti catacombe di Trasone e di Priscilla.

La villa nasce nel XVII secolo come tenuta agricola ma nel 700 divenne proprietà dei principi Pallavicini che la trasformarono in "giardino di paesaggio", creandovi percorsi geometrici e piccole costruzioni (come il Tempio di Flora, ilBelvedere, il Cafehaus), ai quali il terreno dislivellato forniva sfondi e panorami già romantici. Fu acquistata dai Savoia nel 1872 che la ingrandirono con altri terreni fino ai 180 ettari attuali e vi fecero realizzare lavori per migliorarne la funzionalità, e costruzioni di utilità, come le scuderie. 

Umberto I invece non amava vivere in campagna e così

La villa fu venduta, a prezzo di favore, all'amministratore dei beni della famiglia reale il Conte Telfener, che la intitolò alla moglie Ada. Vittorio Emanuele III la riacquistò nel 1904 e la villa ridiventò residenza reale (facendole cambiare il nome in "Villa Savoia") fino al 1946. Ora la villa ospita l’Ambasciata e il Consolato della Repubblica Araba D’Egitto e il suo meraviglioso parco e a disposizione di tutti.

Un vero e proprio polmone di Roma dove si può trascorrere momenti di tranquillità lontano da traffico e smog. E’ il parco più ricco della capitale per quanto riguarda l’aspetto faunistico e ambientale: cipressi, pini, palme nane ma anche una pista di pattinaggio e percorsi ginnici la rendono una delle ville più amate e frequentate dai romani.

All’interno ci sono aree attrezzate per far giocare i bambini

Un’area per i nostri amici cani, sentieri per lunghe passeggiate e perfino un maneggio con la possibilità di noleggiare dei pony, tutto con uno scenario meraviglioso tra alberi e l’incantevole laghetto dove nuotano serene un gruppetto numeroso di tartarughe.

Tutto il parco è coperto da Wi-Fi gratuito e spesso vengono organizzati degli eventi musicali o teatrali per rallegrare le serate romane, si può entrare all’alba e uscire al tramonto, non ha veri orari di apertura e chiusura, dipende dalla stagione. La fermata della metro più vicina è quella della linea A Spagna, poi conviene proseguire in taxi o con i bus.

Google Map

Google Street

Luoghi da visitare vicino a Villa Ada